Bando per l’internazionalizzazione delle imprese della Regione Campania

Micro, Piccole e Medie imprese in forma singola o associata in Reti di imprese con personalità giuridica (Reti-soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Reti-contratto), Consorzi, Società Consortili, che, al momento della presentazione della domanda di accesso all’agevolazione, siano in possesso dei requisiti di ammissibilità di seguito indicati.

L’agevolazione di cui al presente Avviso è concessa ai sensi del Regolamento de minimis e consiste in una sovvenzione commisurata alle spese ammissibili, secondo quanto di seguito indicato:

  • Progetti presentati da MPMI in forma singola: Sovvenzione pari al 70% delle spese ammesse e comunque nella misura massima di Euro 150.000,00;
  • Progetti presentati da Aggregazioni Temporanee (Reti-contratto): Sovvenzione pari al 70% delle spese ammesse e comunque nella misura massima di Euro 150.000,00 per singola MPMI aderente e di Euro 500.000,00 per l’intero Programma di Internazionalizzazione.

Partecipazione a fiere e saloni internazionali

Incoming di operatori esteri presso la sede campana dell’impresa

Incontri bilaterali tra operatori italiani ed operatori esteri, workshop e seminari all’estero o in Italia

Utilizzo temporaneo (massimo 12 mesi) di uffici e/o sale espositive all’estero

Azioni di comunicazione

Supporto specialistico.

La Regione mette a disposizione un fondo di 16 milioni di euro. 

Le spese ammissibili relative a ciascuna tipologia di intervento sono le seguenti:

Partecipazione a fiere e saloni internazionali

Rientrano in questa tipologia le spese relative a:

affitto di spazi espositivi, compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi, in base al regolamento della manifestazione fieristica; 

inserimento nel catalogo dell’evento fieristico;  

allestimento e manutenzione degli spazi espositivi (compresi i servizi di pulizia, di facchinaggio e di allacciamento ai servizi di energia elettrica, internet, acqua ecc.); 

servizi di hostess e interpretariato; 

realizzazione di materiale promozionale e informativo da utilizzare presso la fiera o il salone internazionale e strettamente riconducibile alla fiera/salone  internazionale stessa/o (ad es. cataloghi e/o brochure in lingua straniera, schede tecniche dei prodotti in lingua straniera ecc.);  

servizi di trasporto (ivi compresi eventuali oneri assicurativi) di materiali promozionali e informativi;  

servizi di trasporto (ivi compresi eventuali oneri assicurativi) di campionari specifici da utilizzare nell’ambito della manifestazione fieristica/salone internazionale, ivi compresi campionari specifici utilizzati ai fini delle dimostrazioni di fasi di lavorazione artigianale con finalità promozionale.

Non sono ammissibili le spese di viaggio, vitto e soggiorno  connesse alla partecipazione alla fiera o salone internazionale

Incoming di operatori esteri presso la sede campana del beneficiario

Rientrano in questa categoria esclusivamente le spese relative a viaggio e alloggio degli operatori provenienti dal/i Paese/i target.

 Incontri bilaterali tra operatori italiani ed operatori esteri, workshop e seminari all’estero o in Italia

Rientrano in questa tipologia le spese relative a:

affitto di locali, in Italia o all’estero, destinati alla realizzazione dell’evento; 

noleggio di attrezzature e strumentazioni, per il tempo necessario alla realizzazione dell’evento;

realizzazione di materiali informativi con finalità promozionale (spese relative alla realizzazione, redazione testi, grafica e stampa, di cataloghi, brochure e/o cartelle stampa nella lingua del Paese target ovvero in lingua inglese);

quota di iscrizione all’evento, se non organizzato dal richiedente.

Utilizzo temporaneo (massimo 12 mesi) di uffici e/o sale espositive all’estero

Rientrano in questa tipologia le spese relative a:

affitto di locali all’estero per uffici, spazi di co-working, sale espositive e/o ambienti di meeting point;

noleggio di attrezzature e strumentazioni per l’allestimento di locali all’estero per uffici, spazi di co-working, sale espositive e/o ambienti di meeting point;

trasporto (ivi compresi gli oneri assicurativi) di campionari specifici da utilizzare esclusivamente presso le sale espositive all’estero.

Sono escluse da questa tipologia tutte le attività connesse alla delocalizzazione produttiva, nonché le attività aventi ad oggetto la vendita diretta.

 Azioni di comunicazione

Rientrano in questa tipologia le spese relative a:

creazione di siti web, portali ed altri ambienti web-based nella lingua del/i Paese/i target o in inglese finalizzati esclusivamente ad attività promozionale (non sono ammesse le spese relative alla realizzazione di siti/piattaforme di e-commerce);

realizzazione di attività di web marketing rivolte ai mercati target;

azioni di comunicazione e advertising sui mercati internazionali.

 Supporto specialistico

Rientrano in questa tipologia le spese relative a:

ricerca operatori/partner esteri finalizzata all’inserimento su nuovi mercati esteri o all’ampliamento della presenza su mercati esteri;

consulenza legale inerente alla contrattualistica internazionale, ivi compresi gli studi contrattuali finalizzati alle alleanze all’estero;

consulenza legale inerente alla registrazione dei diritti industriali (marchi e brevetti) all’estero;

consulenza fiscale su aspetti inerenti alla fiscalità societaria in contesti internazionali;

consulenza doganale su aspetti tecnici, legislativi e procedurali connessi al Programma di Internazionalizzazione;

realizzazione di studi di fattibilità per lo sviluppo di reti commerciali all’estero; 

consulenza per certificazioni estere di prodotto (con esclusione delle spese inerenti all’Ente Certificatore);

elaborazione di Piani di Marketing per l’internazionalizzazione connessi al Programma di internazionalizzazione;

ideazione e realizzazione di brand per la penetrazione nei mercati esteri.

Verrà pubblicato un Decreto Dirigenziale ad hoc per approvare la modulistica da utilizzare e fissare i termini di presentazione delle domande.

Il Responsabile del procedimento è il Dirigente pro tempore della UOD 04 “Internazionalizzazione del Sistema Regionale – Aiuti di Stato” della D.G. 03 “Autorità di Gestione Fondo Europeo di Sviluppo Regionale”.

Il diritto di accesso viene esercitato sulla base di una richiesta motivata, da inviare a mezzo PEC all’indirizzo internazionalizzazione@pec.regione.campania.it.

Qualsiasi informazione relativa al presente Avviso e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta a mezzo mail all’indirizzo internazionalizzazione@regione.campania.it.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *